Comunicato stampa

Grecia, Mosca: l'accordo di ieri non risolve la crisi dell'eurozona e dell'Unione europea

E' chiaro che nel nostro prossimo futuro non ci sarà spazio per un'Unione europea dove gli Stati membri continueranno ad avere un peso così centrale nelle decisioni comunitarie.

di Alessia Maria Mosca,  pubblicato il 13 luglio 2015 , 1079 letture
"Questa notte è stato sventato un rischio di cui forse non abbiamo mai avuto davvero chiare le proporzioni. Siamo sollevati ma non si può non sottolineare, come ha fatto il Presidente Juncker, che questo contrasto non ha portato 'né vincitori né vinti'", commenta in una nota Alessia Mosca.

"L'accordo di oggi non risolve certo la crisi dell'Eurozona e, in senso più esteso, dell'Unione europea. Temo, invece, che ne renda evidenti tutte le fragilità. E' chiaro che nel nostro prossimo futuro non ci sarà spazio per un'Unione europea dove gli Stati membri continueranno ad avere un peso così centrale nelle decisioni comunitarie. Dove i decisori dovranno ponderare l'interesse europeo nel suo complesso con gli interessi dei singoli elettorati nazionali. Dove uno dei protagonisti più citati in una crisi comunitaria sia un Ministro delle Finanze di uno degli Stati membri.

In questo modo facciamo del male ai cittadini europei e allo stesso progetto di Unione europea, che in queste settimane ha mostrato tutte le sue debolezze. Commissione e Parlamento hanno combattuto una battaglia osteggiata da una parte del Consiglio: così si genera immobilismo, allontanamento e disaffezione. Attenzione, perché proprio non possiamo permettercelo".
tag
servizi

Argomenti

dillo ai tuoi amici

Inserisci le email separate da una virgola  
il tuo nome  
la tua email  
un breve messaggio  
 
L'utente, nel premere il pulsante "invia", dichiara di aver letto e approvato l'informativa sul trattamento dei dati.