Articolo

Cultura e turismo, il 2015 parte con il segno più

Cresce il consumo di musei, libri, cinema, lirica e aumentano i viaggiatori nelle strutture alberghiere ed extra alberghiere. Per il ministro Franceschini un “segno di un nuovo clima di fiducia e ripresa” , tanto più importante "non solo per il valore economico ma perché mostra la voglia degli italiani di riappropriarsi e vivere il patrimonio culturale"

di Dario Franceschini,  pubblicato il 12 luglio 2015 , 1455 letture
saffo pompei  saffo_pompei_museo_archeologico_nazionale--400x300
Segno più per la cultura e il turismo nei primi tre mesi dell'anno: cresce il consumo di musei, libri, cinema, lirica e aumentano i viaggiatori nelle strutture alberghiere ed extra alberghiere. I dati, che confermano e consolidano il trend del 2014, sono stati resi noti dal ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini.

Aumentano, nei primi tre mesi dell’anno, i numeri dei visitatori dei musei e delle aree archeologiche, crescono i biglietti venduti nei cinema italiani, aumentano le copie vendute nelle librerie indipendenti e le vendite di ebook, crescono significativamente anche le presenze in tre importanti fondazioni lirico sinfoniche. Positivi anche i dati del turismo per gli esercizi alberghieri ed extra alberghieri, che registrano l’aumento sia dei viaggiatori nazionali che internazionali.

"La scelta degli italiani di tornare a spendere per leggere, visitare i musei, andare al cinema o viaggiare - spiega Franceschini - è segno di un nuovo clima di fiducia e ripresa. I dati del primo trimestre sui consumi in cultura e turismo sono molto positivi non solo per il loro valore economico ma perché mostrano la voglia degli italiani di riappropriarsi e vivere in maniera diretta il patrimonio culturale e il presente della scena artistica".

I numeri

MUSEI - Le cifre diffuse dal ministero di via del Collegio Romano evidenziano, nel primo trimestre 2015 (fonte Ufficio statistica Mibact), l’aumento del 9,93% dei visitatori dei musei e delle aree archeologiche (+653.055); del 10,86% dei visitatori non paganti (+412.826); del 12,76% per gli introiti dei musei, pari a oltre due milioni in più (+2.323.855 euro).

LIBRI - Le librerie indipendenti (fonte Aie, Associazione italiana editori) sono cresciute del 2,3% per copie vendute e dell'1,9% in termini di valore delle vendite. In crescita anche il settore 'bambini e ragazzi' e le vendite degli ebook.

CINEMA - Sorride anche il cinema: nei primi tre mesi dell'anno (fonte Siae) la spesa al botteghino cresce del 6,5%, cioè di oltre 12 milioni (pari a +12.937.430 euro) e gli ingressi del 4,73% (+1.546.149 biglietti venduti).

LIRICA - In crescita significativa le presenze in tre importanti fondazioni lirico sinfoniche (in base ai loro dati diretti): oltre 25 mila in più per il Teatro dell'Opera di Roma che passa da 72.685 del primo semestre 2014 a 98.365 (+35.33%) dei primi sei mesi dell'anno, +18.751 mila per la Fenice di Venezia (da 84.582 a 103.333, +22,17%), 3.600 in più per l'Arena di Verona (da 77.465 a 81.064, +4,65%).

TURISMO - Nel primo trimestre 2015 (dati Istat) gli arrivi totali nelle strutture ricettive sono stati 16.420.816, con un +1,5% (+242.567) rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso; le presenze totali 48.190.320 (+0,2%, +106.521). In particolare, gli arrivi internazionali sono stati 7.051.420 (+5,3%, +355.695), le presenze internazionali 23.790.021 (+3,7%, +844.058).
tag
servizi

Argomenti

dillo ai tuoi amici

Inserisci le email separate da una virgola  
il tuo nome  
la tua email  
un breve messaggio  
 
L'utente, nel premere il pulsante "invia", dichiara di aver letto e approvato l'informativa sul trattamento dei dati.