PRIMO PIANO
[/documenti/dettaglio.htm]
Rassegna stampa

Speranza: il Pd non può essere il partito dove c'è dentro di tutto e il suo contrario

"Sarebbe una scelta folle sostituire la sinistra Pd con i nuovi 'responsabili' transfughi delle destra". Lo afferma l'ex capogruppo dem nell'intervista al Corriere della Sera. "Il grande soggetto del centrosinistra in Italia non può essere il partito dove c'è dentro tutto e scompaiono i confini tra destra e sinistra"

di Roberto Speranza,  pubblicato il 13 luglio 2015
"Sarebbe una scelta folle" sostituire la sinistra Pd con i nuovi 'responsabili' di Denis Verdini. Lo sottolinea Roberto Speranza al Corriere della Sera. L'ex capogruppo è convinto che "Renzi non arrivi a immaginare un simile scenario.Un ruotino di transfughi di Forza Italia guidati da Verdini e D'Anna, come arma per evitare la discussione con chi rappresenta una posizione diversa? Se la sinistra pd venisse marginalizzata, il partito cambierebbe radicalmente natura".

L'esponente Gal Vincenzo D'Anna entrerà nel "grande partito riformista del centrosinistra renziano"? "Ho letto frasi inquietanti", replica Speranza che aggiunge: "Il grande partito riformista renziano rischia di non essere più il Pd. Il grande soggetto del centrosinistra in Italia non può essere il partito dove c'è dentro tutto e il contrario di tutto e dove scompaiono i confini tra destra e sinistra".

Se la minoranza al Senato boicotta le riforme è comprensibile che Renzi cerchi i voti altrove? "Il titolo del Documento dei 25, che io condivido, dice che le riforme devono andare avanti -risponde Speranza-. La nostra idea è chiara e netta, non possiamo permetterci nuove elezioni politiche con un Senato che fa le leggi e dà la fiducia. È chiaro però che chiediamo la fatica di una discussione che porti a una riforma migliore e più equilibrata. Alla luce di una legge elettorale che produce una Camera prevalentemente di nominati e dominata da un solo partito".

tag
servizi

dillo ai tuoi amici

Inserisci le email separate da una virgola  
il tuo nome  
la tua email  
un breve messaggio  
 
L'utente, nel premere il pulsante "invia", dichiara di aver letto e approvato l'informativa sul trattamento dei dati.
[*]