Articolo

Produzione industriale, Serracchiani: dato positivo che dà fiducia

"I dati sulla produzione industriale di maggio, +3% sul 2014, record dal 2011, sono un altro dato positivo che dà fiducia". Questo il commento di Debora Serracchiani, vicesegretaria del PD, su Twitter, in merito ai dati forniti oggi da Istat e Ministero del Lavoro su produzione industriale e occupazione

pubblicato il 10 luglio 2015 , 1205 letture
produzione industriale  produzione industriale
"I dati sulla produzione industriale di maggio (+3% sul 2014, record dal 2011) sono un altro dato positivo che dà fiducia". Questo il commento di Debora Serracchiani, vicesegretaria del PD, su Twitter, in merito ai dati forniti oggi da Istat e Ministero del Lavoro su produzione industriale e occupazione.

Tanti i commenti e i tweets positivi dei membri della segreteria PD e parlamentari democratici

"I dati sulla produzione industriale e sul lavoro sono molto positivi e sono la dimostrazione che la ripresa economica del Paese è in atto e che le riforme pagano. La strada intrapresa dal Governo è quella giusta. Dobbiamo continuare col percorso riformatore avviato per favorire definitivamente la crescita del nostro Paese". Questo il commento di Alessia Rotta, responsabile Comunicazione del Partito Democratico.

" 2 ottime notizie: #produzioneindustriale +0,9 su aprile e +3% in 1 anno, record dal 2011. A maggio +185.000 contratti lavoro. #Italiariparte", dice il tesoriere Francesco Bonifazi.

"La crisi ha ridotto produzione industriale più del '29 e schiacciato lavoro stabile. Dato di maggio segna la ripartenza piu' forte dal 2011". Così Filippo Taddei, responsabile Economia del Partito Democratico, su Twitter.

"Produzione industriale +3%, +185mila nuovi contratti lavoro. Italia forte in Europa. Queste sono i fatti reali. #lavoltabuona", commenta Lorenza Bonaccorsi, responsabile Cultura del PD.

Silvia Fregolent del direttivo del gruppo PD alla Camera ha scritto: "I dati dell'Istat e del ministero del Lavoro in materia di produzione industriale e occupazione di stamani non lasciano dubbi a chi avesse ancora bisogno di conferme sulla efficacia delle riforme del governo e dimostrano che il sistema produttivo italiano si è rimesso in moto dopo anni di crisi e recessione. I 185mila contratti nuovi sono un dato estremamente positivo, così come i 100mila nella scuola previsti nel ddl 'La buona scuola' a partire dal primo settembre. Questi sono i risultati di una politica che guarda alle richieste dei cittadini e delle imprese a non alle ideologie".

"Gli ulteriori dati positivi su produzione industriale e occupazione testimoniano che l'Italia si sta rimettendo in movimento. Molto resta da fare ma Istat e Ministero del Lavoro ci confermano anche oggi che il percorso di ripresa è avviato. Certo c'è ancora molto da fare ma credo che l'unica strada da seguire sia quella delle riforme. Serve ridare fiducia al Paese, serve spiegare agli italiani che ce la possiamo fare: la riforma della scuola, il Jobs act, la riforma della pubblica amministrazione e della giustizia sono gli strumenti che il PD e il suo governo stanno utilizzando per raggiungere questi obiettivi". Lo afferma il vicepresidente dei senatori del PD Stefano Lepri, commentando i dati forniti oggi da Istat e Ministero del Lavoro su produzione industriale e occupazione.
tag
servizi

Argomenti

dillo ai tuoi amici

Inserisci le email separate da una virgola  
il tuo nome  
la tua email  
un breve messaggio  
 
L'utente, nel premere il pulsante "invia", dichiara di aver letto e approvato l'informativa sul trattamento dei dati.