PRIMO PIANO
[/documenti/dettaglio.htm]
Intervista

Riforme, Guerini: va rispettato il patto con gli elettori

"Dico sì al confronto ma non si torni al punto di partenza. In questo anno il lavoro e il confronto parlamentare hanno introdotto modifiche e aggiustamenti rispetto all'impostazione iniziale. Mi sembra che il percorso possa continuare e poi chiudersi". Lo afferma Lorenzo Guerini, vicesegretario del PD nell'intervista a l'Unità

di Lorenzo Guerini,  pubblicato il 9 luglio 2015
Guerini  guerini
"Sulle riforme della Costituzione grazie all'iniziativa del PD e del suo segretario, stiamo arrivando finalmente a una decisione. Il momento è questo. In questo anno il lavoro e il confronto parlamentare hanno introdotto modifiche e aggiustamenti rispetto all'impostazione iniziale. Mi sembra che il percorso possa continuare e poi chiudersi". Lo afferma Lorenzo Guerini, vicesegretario del Partito Democratico nell'intervista a l'Unità.

E sulla questione dei numeri al Senato, Guerini ritiene che non ci siano problemi di numeri.
"Vedo un'ampia condivisione degli obiettivi e della struttura fondamentale della riforma.Tutti i contributi sono ben accetti, tanti ne sono stati prodotti in questo anno e mezzo e diverse proposte sono state già inserite" ma aggiunche che "non si può mettere a repentaglio l'impianto complessivo della riforma a partite dal superamento del bicameralismo perfetto, e quindi dalle funzioni e dai compiti delle due Camere che per questo non possono ricevere una identica legittimazione".

Ma afferma che "non si può tornare alla casella d'inizio. I cittadini non capirebbero".
tag
servizi

dillo ai tuoi amici

Inserisci le email separate da una virgola  
il tuo nome  
la tua email  
un breve messaggio  
 
L'utente, nel premere il pulsante "invia", dichiara di aver letto e approvato l'informativa sul trattamento dei dati.
[*]