Comunicato stampa

Roma, Martelli: "Lo stupro è doppio se si dà sempre la colpa alle donne"

La Consigliera per le Pari opportunità della Presidenza del Consiglio interviene sui commenti apparsi sui social network e nei commenti degli articoli in rete a proposito dello stupro della ragazza di Roma lo scorso 29 giugno : "Commenti che hanno dell'incredibile e dell'odioso e ci riportano indietro nel tempo"

di Giovanna Martelli,  pubblicato il 3 luglio 2015 , 2245 letture
antiviolenza
"Lo stupro è doppio se la colpa è sempre delle donne". Lo afferma Giovanna Martelli deputata Pd e Consigliera del Presidente del Consiglio in materia di Pari opportunità, che critica il dilagare sul web di commenti sessisti nei confronti della ragazza vittima dello stupro a Roma la notte del 29 giugno.

Per Martelli si sta assistendo a una seconda violenza: "sui social network e nei commenti online agli articoli di cronaca - precisa in una nota - uomini senza vergogna accusano la vittima di aver provocato il suo aguzzino. I commenti di questi uomini hanno dell'incredibile e dell'odioso e ci riportano indietro nel tempo. La strada da fare è ancora tanta e senza un vero cambiamento culturale, nella testa delle donne e degli uomini, non riusciremo a contrastare gli stereotipi e il fenomeno della violenza di genere".

Tuttavia Martelli giudica positiva l'immediata denuncia della violenza da parte della ragazza aggredita a conferma del "dato emerso da una recente indagine Istat commissionata dal Dipartimento per le pari opportunità, ovvero che c'è una maggiore consapevolezza femminile, soprattutto tra le giovani, rispetto alla percezione del fenomeno e quindi una maggiore forza nell'avviare un percorso di emancipazione dalla violenza. Le donne - conclude -iniziano ad avere il coraggio di parlarne, di denunciare e di considerare un reato quello che viene commesso nei loro confronti".
tag
servizi

Argomenti

dillo ai tuoi amici

Inserisci le email separate da una virgola  
il tuo nome  
la tua email  
un breve messaggio  
 
L'utente, nel premere il pulsante "invia", dichiara di aver letto e approvato l'informativa sul trattamento dei dati.