Rassegna stampa

Immigrazione, Pittella: il piano Juncker passerà

Basta lasciare sola l'Italia, domani potrebbe toccare ad altri

di Gianni Pittella,  pubblicato il 13 giugno 2015 , 1098 letture
"Il piano Juncker c'è e deve essere approvato. E' un primo passo, stiamo lottando per avere di più". Lo dice in un'intervista al Mattino sul tema immigrazione Gianni Pittella, capogruppo dei Socialisti e Democratici al Parlamento europeo.

"Il piano Juncker sull'immigrazione rappresenta un passo storico per l'Ue - sottolinea -. Un piccolo passo ma che apre le porte ad una politica comune europea sull'immigrazione. Non ci sarà al prossimo Consiglio una minoranza di blocco tale da avere i numeri per respingere il piano. Stiamo lavorando attivamente con la Mogherini al fine di superare le resistenze di alcuni governi rispetto alla gestione delle quote. Sono in corso contatti intensissimi in queste ore in vista della riunione dei ministri degli Interni fissata per martedì prossimo".

L'accoglienza sarà su base 'volontaria o obbligatoria': "c'è' l'abisso - precisa Pittella -. La volontarietà è carità. L'obbligo, invece, sarebbe una decisione straordinaria dell'Ue. Per la prima volta si comporterebbe come una grande famiglia. Quello che deve essere".

"A nessuno, questo deve essere chiaro, è consentito di lasciare l'Italia da sola. Un domani potrebbero rimanere soli altri Paesi. Tutta l'Ue è chiamata fa fare sacrifici e a rispettare i propri doveri di accoglienza. Non si può dare spazio alle destre populiste e razziste o al salvinismo che propone la ricetta inutile delle piccole patrie".
tag
servizi

Argomenti

dillo ai tuoi amici

Inserisci le email separate da una virgola  
il tuo nome  
la tua email  
un breve messaggio  
 
L'utente, nel premere il pulsante "invia", dichiara di aver letto e approvato l'informativa sul trattamento dei dati.