IMMIGRAZIONE
[/aree/immigrazione/forum/documenti/dettaglio.htm]
Comunicato stampa

Campana: #immigrazione quella prua è spartiacque tra la vita e la morte

"Le immagini pubblicate oggi dall'Espresso sono il ritratto di quello che vuol dire immigrazione nel 2015. Mentre la Lega continua ad inneggiare alla caccia allo straniero, il reportage mostra la crudelta' di uomini aggrappati alla prua di un barcone che spunta dal mare prima di affondare definitivamente."

di Micaela Campana,  pubblicato il 29 maggio 2015 , 1611 letture
"Le immagini pubblicate oggi sul settimanale L'Espresso sono il ritratto di quello che vuol dire immigrazione nel 2015. 
Mentre la Lega continua ad inneggiare alla caccia allo straniero, il reportage mostra la crudelta' di uomini aggrappati alla prua di un barcone che spunta dal mare prima di affondare definitivamente. 
Quella prua e' lo spartiacque tra la vita e la morte, tra chi e' gia' annegato e chi con le ultime forze e nudo cerca di resistere agli abissi". così l'on. Micaela Campana.
 "E' la storia che si ripete ogni giorno nel Mediterraneo e che l'Europa dopo le grandi tragedie e l'azione italiana ha deciso di affrontare con un pacchetto di misure. La solidarieta' su cui si fonda l'Unione Europea e che e' alla base della nostra Carta Costituzionale non e' un impegno che si ferma al confine, ma qualcosa di universale. Non e' democratico - prosegue la responsabile Welfare e Immigrazione PD - respingere chi scappa dalla guerra, chi in condizioni disperate sopravvive al mare." 
E' inumana la tragedia che ogni giorno si consuma negli stati africani e nei nostri mari. In poche settimane il percorso europeo ha fatto passi straordinari e finalmente dopo anni di richieste in questo senso avremo una base di Frontex in Sicilia, un sistema di distribuzione dei migranti che coinvolgera' tutti i paesi membri superando di fatto il regolamento di Dublino firmato nel 2003 da Scajola e nel 2008 da Maroni condannando l'Italia a farsi carico della gestione di tutti gli arrivi sul nostro Paese, senza alcuna formula di responsabilita' condivisa. 
La speranza e' che - conclude Micaela Campana - con l'attivazione dei corridoi umanitari e degli hub nei paesi di transito per la richiesta legale della richiesta di asilo, non si ripetano piu' tragedie del mare come quelle che oggi sono mostrate dalla stampa che apriranno gli occhi a quanti sulla pelle di questi immigrati stanno costruendo una campagna di intolleranza e discriminazione non degna di questo Paese e della sua storia e che non rendono giustizia a tutti gli amministratori locali e ai cittadini che in questi anni si sono fatti carico dell'accoglienza"

l'inchiesta dell'Espresso cliccando qui
tag
servizi

dillo ai tuoi amici

Inserisci le email separate da una virgola  
il tuo nome  
la tua email  
un breve messaggio  
 
L'utente, nel premere il pulsante "invia", dichiara di aver letto e approvato l'informativa sul trattamento dei dati.
[*]