Rassegna stampa

Madia: "Stop ai dirigenti pubblici senza concorso"

In un'intervista al Corriere della Sera Marianna Madia, ministro per la Semplificazione e Pubblica Amministrazione, spiega: "Vorrei introdurre nella riforma il Freedom of information act , ossia l'accesso dei cittadini a tutti i dati". I nuovi concorsi ""saranno fatti in base ai fabbisogni, superando il criterio della pianta organica".

di Marianna Madia,  pubblicato il 11 maggio 2015 , 3669 letture
madia  madia
"Personalmente vorrei apportare il Freedoom of information act, cioè l'apertura di tutti i dati ai cittadini. Per il resto non metto paletti se l'impianto verrà confermato". Lo afferma in una intervista al Corriere della Sera il Ministro per la Semplificazione e Pubblica Amministrazione Marianna Madia, in vista dell'approdo alla Camera in seconda lettura della Riforma della Pubblica Amministrazione martedì prossimo.

"La scelta del ruolo unico ci obbligherà a calibrare la quota di esterni che dovrà essere piccola". Così la Madia a proposito dei dirigenti pubblici esterni assunti quindi senza concorso. "Ci saranno tre ruoli unici - ha spiegato - dovremo trovare un'unica quota contenuta per particolari esigenze".

E a proposito delle regole sui nuovi concorsi, Madia ha detto che "saranno fatti in base ai fabbisogni, superando il criterio della pianta organica . Per i dirigenti mi piacerebbe che all'ipertecnico di diritto amministrativo si preferisse chi sappia gestire risorse umane e economiche".

Il ministro, parlando poi del blocco dei contratti afferma di non temere una sentenza della Corte come quella sull'indicizzazione delle pensioni:" C'è già stata una sentenza - afferma - che ha confermato il blocco purché temporaneo e finalizzato a meccanismi solidaristici nel Paese". Madia ha poi annunciato la costituzione di un tavolo dopo la crisi economica: "stiamo sfruttando le attuali condizioni più favorevoli per fare riforme che aiutino la crescita . Poi potrà ripartire la dialettica normale sui contratti".

Il ministro rassicura sul regolare pagamento dei dipendenti delle Province, e liquida l'allarmismo degli ultimi giorni: "irresponsabile lanciare un allarme infondato".
tag
servizi

Argomenti

dillo ai tuoi amici

Inserisci le email separate da una virgola  
il tuo nome  
la tua email  
un breve messaggio  
 
L'utente, nel premere il pulsante "invia", dichiara di aver letto e approvato l'informativa sul trattamento dei dati.