Comunicato stampa

Faraone: "Al via la campagna per i disabili contro la burocrazia"

"Il nostro Paese è un generatore di frustrazioni per persone disabili e un moltiplicatore di disperazione per le famiglie. Promuoveremo i servizi che funzionano e li proporremo come modello per l'Italia"

di Davide Faraone,  pubblicato il 16 giugno 2014 , 5800 letture
disabili e burocrazia rettangolare  disabili e burocrazia rettangolare
"Gireremo ogni città, incontreremo le famiglie, gli assistenti sociali, gli insegnanti, il no profit. Raccoglieremo le denunce e le proposte, le segnalazioni e le esperienze dei cittadini all'indirizzo welfare@partitodemocratico.it. Promuoveremo i servizi che funzionano e li proporremo come modello per l'Italia.
Il nostro Paese è un generatore di frustrazioni per persone disabili e un moltiplicatore di disperazione per le famiglie.

A cominciare dalla Via Crucis che porta al riconoscimento della condizione invalidante. Carte, verbali, iter stressanti, soprattutto per i minori disabili: quattro, cinque visite tra Asl ed Inps per il rilascio della certificazione. Tempi biblici per l'attesa dei verbali e per la liquidazione dell'indennizzo economico. Revisioni ogni due anni, o anche meno, che costringono la ripetizione dell'intera procedura senza alcun motivo". Lo ha dichiarato Davide Faraone, responsabile Welfare del Partito Democratico.

"Basterebbe un solo certificato - prosegue - in cui vengano immediatamente riconosciuti invalidità, sostegno scolastico, ausili, assistenza domiciliare, tagliando H ed esenzione sanitaria. Una visita integrata Asl/Inps, con un solo verbale, che segua le indicazioni rilasciate da una struttura pubblica sanitaria. Un’organizzazione delle visite per minori disabili in luoghi altri e diversi dagli adulti. Si dimezzerebbe il numero di soggetti da sottoporre a visita o a revisione. Tuttavia già da ora molte cose possono essere fatte, senza l'intervento del legislatore, con semplici provvedimenti amministrativi dei Comuni, dell'Inps e delle Asl".


Dal sito www.repubblica.it di Vladimiro Polchi
Disabili, come la burocrazia riesce a trattare da truffatore chi chiede solo aiuto 
Le numerosissime email giunte alla campagna "Disabilità e burocrazia", lanciata dal Pd il 16 giugno scorso. 
Come il nostro Paese riesce ad essere un potente generatore di frustrazioni per persone disabili e un moltiplicatore di disperazione per le famiglie

tag
servizi

Argomenti

dillo ai tuoi amici

Inserisci le email separate da una virgola  
il tuo nome  
la tua email  
un breve messaggio  
 
L'utente, nel premere il pulsante "invia", dichiara di aver letto e approvato l'informativa sul trattamento dei dati.