IL PARTITO
[/idee/documenti/dettaglio.htm]
Proposta programmatica

Le proposte programmatiche del Pd

Tutti i documenti approvati in Assemblea a:
- Roma, il 14 luglio 2012
- Roma, il 20-21 gennaio 2012
- Roma, il 4-5 febbraio 2011
- Busto Arsizio (VA), l'8-9 ottobre 2010
- Roma, il 21-22 maggio 2010

pubblicato il 31 agosto 2012 , 47241 letture
assemblea nazionale
Pubblichiamo i testi di tutte le proposte e gli Ordini del giorno approvati dall'Assemblea Nazionale del Partito Democratico.

Assemblea nazionale, 14 luglio 2012 - Roma
Dalla parte dell'Italia con responsabilità e fiducia
vai allo speciale dedicato all'Assemblea 

Le proposte approvate dall'Assemblea
Documento sui diritti  

Gli Ordini del giorno approvati dall'Assemblea
Odg - Università
Odg - Esodati
Odg - Partecipazione democratica e mandati parlamentari



Assemblea nazionale, 20-21 gennaio 2012 - Roma
Uscire dall'emergenza e preparare la Ricostruzione
vai allo speciale dedicato all'Assemblea

Le relazioni del Segretario e gli interventi



Assemblea nazionale, 4-5 febbraio 2011 - Roma
Guardiamo oltre, c'è l'Italia di domani
vai allo speciale dedicato all'Assemblea  


Gli Ordini del giorno approvati dall'Assemblea
Odg - Partecipazione democratica dei nuovi italiani
Odg - Nucleare
Odg -Donne
Odg - Acqua




Assemblea nazionale, 8-9 ottobre 2010 - Busto Arsizio (VA)
Per giorni migliori. Rimbocchiamoci le maniche
vai allo speciale dedicato all'Assemblea 





Assemblea nazionale, 21-22 maggio 2010 - Roma
Pd Open - prepariamo giorni migliori per l'Italia
vai allo speciale dedicato all'Assemblea 

servizi
 

commenti

#4  Gennaro ex prof (eliminato dai tagli di Profumo), 23/10/2012

Sia chiaro al PD, sostenere la scuola pubblica significa anche ridare ai nostri ragazzi le materie e le ore d’insegnamento tagliate dalla Gelmini. restituire le ferie non godute ai precari licenziati il 30 giugno di ogni anno scolastico che non solo non possono usufruirne ma non saranno nemmeno risarciti economicamente per la perdita (questo non è nemmeno anticostituzionale è semplicemente un furto) e mentre l'Ue spende il 5.7% del Pil per l'istruzione l'Italia spende il 4.3% (dati Ocse). Con questa spesa per l'istruzione pubblica l'Italia è al 21 posto nell'UE. Chi vuole il nostro voto si deve impegnare pubblicamente che spenderà il 5.7% del PIL per l’istruzione. È l’Europa che ce lo chiede, lasciatami parafrasare Profumo, fa chic sta frase

#3  andrea de stefano, 28/8/2011

abolizione del quorum per i referendum nuova legge elettorale legge sul conflitto d'interesse reintroduzione dell'ici per le fasce di reddito sopra i 50000 euro carcere per chi evade in proporzione all'ammontare della somma evasa

#2  andrea de stefano, 28/8/2011

INTRODUZIONE DEL REDDITO DI BASE OBBLIGO AD ACCETTARE OFFERTE DI LAVORO SE NON SI è IMPEGNATI IN ALTRO LAVORO ANCHE NON RETRIBUITO (VOLONTARIATO,STUDIO,ECC.) ABOLIZIONE DELLE PROVINCE DIMEZZAMENTO DELLO STIPDENDIO PER POLITICI,DIMEZZAMENTO DEL NUMERO DEI PARLAMENTARI,AZZERAMENTO PRIVILEGI,ABOLIZIONE DEGLI ORDINI PROFESSIONALI,ENTI INUTILI,FINANZIAMENTI PUBBLICI AI GIORNALI,RIMBORSI ELETTORALI,ABOLIZIONE REATI INUTILI,INTRODUZIONE REATI UTILI,OBBLIGO PER LE AZIENDE DI DICHIARAZIONE DEI REDDITI QUADRIMESTRALI,SEMESTRALI,ANNUALI.IMPORTO DELLE MULTE CALCOLATO IN BASE AL REDDITO DEL TRASGRESSORE.INCENTIVI PER CHI VENDE LA MACCHINA E ABBONAMENTO AI SERVIZI PUBBLICI SCONTATO PER OGNI ANNO IN CUI NON SI è PROPRIETARI DI AUTO PRIVATA.INCENTIVI PER CHI ACQUISTA VEICOLI NON INQUINANTI.INTRODUZIONE DI UN ENTE CHE STABILISCE PREZZO MINIMO E MASSIMO PER I CARBURANTI.LIBERALIZZAZONI IN TUTTE LE PROFESSIONI E ATTIVITA' TRANNE SERVIZI ESSENZIALI PER I CITTADINI.

#1  Vittorio Sacchi, 13/4/2011

Mancano i documenti di sintesi di. "Dalla crisi si esce con più Europa" e "Il programma fondamentale del PD sulla giustizia si chiama Costituzione"

invia un commento

dillo ai tuoi amici

Inserisci le email separate da una virgola  
il tuo nome  
la tua email  
un breve messaggio  
 
L'utente, nel premere il pulsante "invia", dichiara di aver letto e approvato l'informativa sul trattamento dei dati.
[*]